Assaggi di..(2)

Il rumore degli zoccoli, che battevano su una strada di ghiaia, rimbombava nella notte. Dei lembi di vestito volteggiavano intorno all’esile figura che conduceva il cavallo, i lunghi capelli ramati le frustravano la faccia con violenza, mentre cavalcava verso est piĆ¹ in fretta che poteva.   Abigail era piegata in avanti, con una mano aveva una presa salda sulle redini … Continua a leggere

La stronza scrive.

Non so come salutarti, se con un semplice “ciao” o un rispettoso “buona sera” , che poi, alla fine, di rispetto non te ne devo neanche un po'; dimmi tu come si saluta qualcuno che ti ha rubato l’adolescenza, qualcuno che ti ha rovinato il mondo intero. Io non lo so. Fa strano vederti sorridere, parlare con altri, persino giocare … Continua a leggere